MAGNA CHARTA

Il  23 Marzo 2019, in occasione degli ottocento anni dell'Abbazia di Sant'Andrea (fondata il 19 febbraio 1219), una copia della Magna Charta Libertatum sarà esposta, per la prima volta, nel Polo espositivo Arca di Vercelli, in Piazza San Marco 1, per la mostra intitolata "La Magna Charta -Guala Bicchieri e il suo lascito" e sarà visibile fino al 9 giugno 2019 quando verrà restituita alla cattedrale di Hereford in Inghilterra.


Questo documento è stato realizzato  il 15 giugno del 1215 dall'Arcivescovo di Canterbury su concessione del re d'Inghilterra Giovanni Senza Terra per far fronte ad alcune pressioni esercitate dai baroni che volevano veder riconosciuti i propri diritti. In particolare questa carta sancì i diritti della Chiesa, stabilì alcune limitazioni sui prelievi feudali da parte della Corona e fornì la garanzia che nessuno sarebbe mai stato incarcerato senza un'accusa fondata e senza un processo. Nonostante questa carta appaia come una concessione da parte del sovrano, si tratta in realtà di un accordo stipulato fra il sovrano e  i baroni, per limitare il suo potere, quindi una sorta di esperimento costituzionale. Tuttavia questo non fu sufficiente a placare le tensioni interne fra re e baroni, rimaste irrisolte nonostante altre stesure della Charta stessa, fra cui quella del 1216, uguale a quella esposta a Vercelli e sulla quale il legato pontificio, il cardinale Guala Bicchieri (grazie al quale avvenne l'incoronaione di Enrico III) pose il sigillo.










Il contributo di Guala Bicchieri fu decisivo perché seppe porre fine alla nuova guerra civile scoppiata fra i baroni, insoddisfatti della precedente stesura che non manteneva le promesse fatte dal re, e la Corona inglese; infatti Enrico III, seguendo i consigli di Bicchieri, riuscì a rendere nuovamente fedeli i baroni alla Corona e a ristabilire l'ordine in Inghilterra. Il destino della Magna Charta si intreccia con quello dell'Abbazia di Sant'Andrea a Vercelli, fatta erigere su ordine di Guala Bicchieri fra il 1219 e il 1227 grazie alle rendite concesse da Enrico III come ricompensa per l'appoggio fornito durante la guerra contro i baroni. La Magna Charta si lega, quindi, con uno deigli edifici più rappresentativi di Vercelli in una mostra che si prospetta molto interessante.


.





VERCELLI GIOVANI

VERCELLI GIOVANI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
tel. 0161 596 608
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
INFORMAGIOVANI

INFORMAGIOVANI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
tel. 0161 596 800
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI
Lunedì 9.30-12.30
Mercoledì 14-17
Venerdì 9.30-12.30
SERVIZIOCIVILEVERCELLI

SERVIZIOCIVILEVERCELLI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
Tel. 0161 596 608
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.