torrentiello-873-x-619.jpg

Caro bambino...

Caro bambino,
adesso ti racconterò una storia che potrai leggere ogni volta che ti sentirai giù.

La storia parla di un bambino che giocando si perde nel bosco. Il bosco è molto fitto e i raggi del sole faticano a passare attarverso le fronde degli alberi. D'improvviso vede due occhi rossi che lo osservano da lontano: è un lupo, e sta ringhiando! Il bambino trema di paura e scappa a gambe levate. Correndo correndo, inciampa in un tronco e cade in una pozzanghera: alza la testa e si trova faccia a faccia con un brutto rospo, grasso e rugoso... che schifo! Il bambino, disgustato, si rialza di scatto e si allontana, tirando un sospiro di sollievo. Osserva la pozzanghera in cui è appena scivolato e... sorpresa! Ha evitato delle pericolosissime sabbie mobili! Piano piano si sta facendo sera e non è ancora riuscito a trovare il sentiero che lo riporterà a casa. Scoraggiato, si appoggia a un albero e scoppia a piangere. Mentre singhiozza sente una pacca sulla spalla: si volta e vede piccolo bradipo scendere lentamente dall'albero. Il bradipo lo accarezza e gli chiede: ''piccolino, cosa succede?'' - ''mi sono perso, voglio tornare a casa. Non ce la faccio più a stare qui''. ''Sfogati pure, e piangi, vedrai che insieme troveremo la soluzione: ti accompagnerò per tutto il viaggio''. Il bradipo si aggrappa alla sua schiena e riprendono il cammino.
Nel frattempo, il tempo passa e si sta facendo sempre più buio. Da lontano intravedono un sentiero... è la strada di casa! Purtroppo un torrente impetuoso separa il bambino e il suo compagno di viaggio dalla via per tornare a casa. ''Che rabbia!'' grida il bambino, ''ora che avevo trovato la strada non posso passare!''. Raccoglie dei sassi e li lancia furiosamente nell'acqua. Dopo averne gettati a decine, si accorge di una cosa bellissima: le pietre bloccano lo scorrere dell'acqua, creando un ponticello. ''Hai visto?'' gli sussurra il bradipo, ''anche le cose che ci sembrano brutte o spiacevoli ci sono d''aiuto. Forza, facciamoci coraggio e superiamo questo torrente!''. I sassi sono scivolosi e il corso dell'acqua è molto potente, ma insieme i due arrivano dall'altra parte e il cane del nostro bambino gli corre incontro felicissimo: che gioia! Finalmente ha ritrovato il sentiero e presto arriverà a casa. Arrivati davanti alla porta, il bradipo stringe il bambino in un abbraccio e lo lascia, ritornandosene nel bosco.

Morale: nella fitta foresta delle emozioni, nessuna di esse è inutile e persino quelle che ci sembrano più brutte e insopportabili ci aiutano a crescere e a superare le sfide della vita.  

Ambra, Martina A, Valeria, Yasmine, Anita, Roberta

Tags: vercelli, giovani, serviziocivilevercelli,

VERCELLI GIOVANI

VERCELLI GIOVANI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
tel. 0161 596 608
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
INFORMAGIOVANI

INFORMAGIOVANI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
tel. 0161 596 800
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI
Lunedì 9.30-12.30
Mercoledì 14-17
Venerdì 9.30-12.30
SERVIZIOCIVILEVERCELLI

SERVIZIOCIVILEVERCELLI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
Tel. 0161 596 608
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Site Meter