Confronti Inaspettati. Creature magiche in città

La sfida del primo appuntamento ci immerge nel mondo fantastico e magico di Harry Potter e la pietra filosofale, tre dei miei colleghi hanno superato brillantemente la prima prova ed ora tocca anche a me, volontaria dell’Ufficio Beni culturali dell’Arcidiocesi di Vercelli.


La tematica del libro che mi ha maggiormente colpita è quella relativa agli animali fantastici, infatti Harry nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts non impara solo l’uso delle arti magiche ma incontra anche diverse figure fantastiche; alle volte molto spaventose e pericolose ma non solo, anche solitarie e tendenzialmente emarginate dal mondo dei maghi e delle streghe. Harry incontra queste creature particolari in un episodio, narrato di seguito, e rispetto alla maggioranza dei suoi coetanei non le evita, ma anzi li affronta cercando di comprenderli.
Harry presenta un carattere molto determinato e soprattutto si ritrova sempre in situazioni molto pericolose; infatti dopo essere stato scoperto a vagare per la Scuola a notte fonda, atto che comporta l’espulsione dalla scuola, viene punito e mandato a lavorare, insieme ad Hermione, con Hagrid nella Foresta Proibita in una notte di luna piena. In questo luogo in un momento di altissimo pericolo per la sua incolumità Harry incontra un centauro che lo salva, scacciando la creatura che voleva assassinarlo. Il centauro Fiorenzo è una creatura magica con testa torso e braccia umane su corpo di cavallo, e rivela ad Harry le sue paure soprattutto per quanto riguarda la pietra filosofale; il centauro ha origine dalla mitologia greca.
 

La tematica degli animali fantastici, in particolar modo il centauro, può risultare complessa da ritrovare in un patrimonio ecclesiastico essendo oggetto di eresia; in realtà nella città di Vercelli è presente la chiesa di San Bernardo che riporta nelle sue decorazioni degli animali mitologici, illustrati come monito per combattere la pratica eretica. La chiesa di San Bernardo, in Via Laviny, è di epoca romanica e presenta nella facciata delle formelle con rimandi al medioevo: in una è presente il centauro che rappresenta l’eresia mentre nell’altra il cervo ferito, immagine di Cristo. Le formelle dovevano essere parte di una decorazione più estesa e sono le copie delle due originali affisse all’interno, in controfacciata. Inoltre anche l’interno della chiesa possiede delle decorazioni fantastiche, realizzate nei capitelli della navata centrale di influsso lombardo, dove vengono messi in risalto sirene, figure a testa unica ma soprattutto animali fantastici che rappresentano i peccati che il fedele doveva evitare.
Per concludere ritrovo che la magia e gli animali ad essa connessa sono sempre stati un punto di scontro per la chiesa, mentre oggi possono essere rivisti in chiave culturale e artistica poiché rappresentano un’eredità della cultura dell’epoca e di cosa la popolazione avesse timore, ma anche un opera di pregio artistico differente dai soliti canoni estetici del patrimonio ecclesiastico. 
 

vercelli,, serviziocivilevercelli,, vercelligiovani, laculturachenontiaspetti

VERCELLI GIOVANI

VERCELLI GIOVANI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
tel. 0161 596 608
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
INFORMAGIOVANI

INFORMAGIOVANI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
tel. 0161 596 800
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI
Lunedì 9.30-12.30
Mercoledì 14-17
Venerdì 9.30-12.30
SERVIZIOCIVILEVERCELLI

SERVIZIOCIVILEVERCELLI

P.zza Municipio, 3 Vercelli
Tel. 0161 596 608
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Site Meter